Alpi Apuane Geopark

Le Alpi Apuane
sono un
Geoparco
EGN-GGN


Dal 2001 è partita l'iniziativa per il riconoscimento delle 
Alpi Apuane come Geoparco.

sample










Il dossier di presentazione è stato definito nel 2010, per l'ammissione alla Rete Europea e Globale dei Geoparchi, che lavora sotto gli auspici dell'Unesco.
Nel 2011, a Lagensund (Norvegia), l'ammissione tra i Geoparchi EGN-GGN.








 


Verso il Geoparco delle Apuane

Seravezza, 10 aprile 2010

Iniziativa inserita nel programma del Venticinquennale del parco, a sostegno della candidatura del Parco delle Alpi Apuane alla European and Global Geoparks Network. L'occasione è stata la presentazione pubblica e la distribuzione gratuita ai partecipanti degli atti del convegno “la geodiversità delle Alpi Apuane”. Il volume completamente a colori ed edito da Pacini di Pisa, raccoglie importanti contributi scientifici e divulgativi, che intendono documentare l’incredibile varietà e valore del patrimonio geologico del territorio apuano proposto come Geoparco.
Il programma della giornata ha visto gli indirizzi di saluto del Presidente del Parco, Giuseppe Nardini, del Presidente della Comunità del Parco, Michele Silicani, nonché del Sindaco di Seravezza, Ettore Neri. Al Direttore, Antonio Bartelletti, è stato affidato il compito di presentare gli atti del convegno sulla geodiversità, mentre la Responsabile della conservazione del Parco, Alessia Amorfini, è stata chiamata ad illustrare le azioni intraprese e quelle da intraprendere per redigere e consegnare il dossier di candidatura.
Alla tavola rotonda sono intervenuti anche esperti esterni per arricchire di contributi e meglio informare sul valore e sul significato di questo riconoscimento internazionale. Maurizio Burlando, coordinatore nazionale dei Geoparchi, ha spiegato il funzionamento e le opportunità promozionali offerte dalla rete europea e mondiale. A seguire, Luciano Bonci e Maria Cristina Giovagnoli dell’ISPRA, hanno avuto modo di approfondire le conoscenze sul censimento e sul repertorio nazionale dei geositi, che costituiscono strumenti fondamentali per valutare e proteggere la geodiversità italiana.
A Giuseppe Ottria, dell’Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR, è stato affidato l’intervento di chiusura sulle Alpi Apuane come possibile straordinario campo d’indagine e di divulgazione scientifica, nello specifico della geologia. Italiani.
 

Documenti in consultazione

galleria fotografica